REPETITA IUVANT

REPETITA IUVANT

-
Una stupenda occasione di comunicazione e valorizzazione del gelato artigianale è rimasta praticamente inutilizzata: salvo l'esempio virtuoso della filiera bergamasca e di alcuni gelatieri di alto profilo, il silenzio è stato ... assordante.
Certamente torneremo presto a parlare di Expo 2015, del numero dei visitatori, del valore dell'indotto, delle iniziative di maggior significato, degli eventi caratterizzanti, del bilancio "politico" e valoriale e certamente evidenzieremo molti aspetti positivi.
Ora, però, ci tocca scrivere di alcuni aspetti sconcertanti, anche senza rivangare i temi della corruzione, degli intrighi, dei tempi biblici (e dei diversi motivi che rendono noi Italiani poco credibili per l'opinione pubblica internazionale): limitiamoci a evidenziare gli errori commessi dal nostro settore, il gelato artigianale, che, purtroppo, si è comportato per l'occasione come un fantasma.
Le associazioni imprenditoriali degli ingredienti composti (AIIPA) e delle attrezzature (ACOMAG) non compaiono: sono state sollecitate dagli imprenditori più sensibili e dagli opinionisti più preparati, a unire le forze e a partecipare a questo evento, che coinvolge il mondo intero, ma, nei loro organismi decisionali, hanno raccolto più voti contrari piuttosto che adesioni, come se il problema non li riguardasse o non meritasse un piccolo contributo di partecipazione (e un impegno di comunicazione).
Le fiere di settore, purtroppo si sono allineate a queste decisioni e, dispiace, ma non potevano certo sostituirsi agli imprenditori del settore, che hanno scelto la latitanza.
Le associazioni dei gelatieri sono andate, ancora una volta, ciascuna per la sua strada, combinando poco o niente, ma sappiamo che questa è una nota dolente da anni e la paghiamo tutti molto cara, non perdendo però l'obiettivo e la speranza che sappiano, prima o poi, organizzarsi.

Continua a leggere l'articolo scaricando l'allegato.
Articolo apparso sulla rivista "Gelato Artigianale" n. 283 di Maggio - Giugno 2015

Ottieni
informazioni

-

Contattaci per ottenere informazioni compilando il form di seguito
oppure chiamaci al numero +39 035 260360

 Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.L.30 giugno 2003 196/2003